Verso le amministrative. Basile si dimette da Direttore generale. I partiti si organizzano

Federico Basile candidato sindaco designato dall’ex primo cittadino Cateno De Luca ha rassegnato le proprie dimissioni da direttore generale di Palazzo Zanca. Regioni di opportunità avrebbero spinto l’ex dg a lasciare l’incarico in anticipo. C’è una campagna elettorale da portare avanti. In queste ore sono diverse le reazioni dei partiti che provano a mettere in piedi un progetto alternativo a quello che fino ad ora ha caratterizzato al gestione del palazzo municipale. Il centro destra potrebbe puntare sul nome del deputato nazionale Matilde Siracusano. A lanciare la candidatura della parlamentare azzurra nelle scorse ore è stata la coordinatrice provinciale di Forza Italia Bernardette Grasso.

Nel centro sinistra prove di dialogo tra Pd, Movimento 5 stelle e le atre forze che potrebbero esprimere un progetto unico. Articolo Uno, intanto, non esita a definire le dimissioni di De Luca una farsa ai danni della città. In questo contesto il leader di Sicilia Futura Beppe Piccolo immagina la creazione di una coalizione allargata. Le manovre sono appena iniziate. Messina attende la nomina del commissario straordinario che potrebbe arrivare entro venerdì. Una figura che serve urgentemente alla città che in questo momento non è amministrata. Oltre a De Luca anche gli assessori hanno rassegnato le dimissioni. Una anomalia se si considera che generalmente, in circostanze simili, il vice sindaco rimane in carica per gestire l’ordinario in attesa dell’arrivo del commissario.

Jankto-gol, il Cagliari vince la sfida salvezza di Empoli

EMPOLI (ITALPRESS) – Il Cagliari passa 1-0 al Carlo Castellani contro l’Empoli, nel match valevole per la ventisettesima giornata del campionato di Serie A...
- Advertisement -