Tradito da un’impronta, arrestato topo d’appartamento

Un impronta, rilevata dalla polizia scientifica nell’appartamento che ha svaligiato, ha consentito di risalire alla sua identità ed è scattato l’arresto. Gaetano Ardizzone, 33 anni, con precedenti specifici, si trova ora nella casa circondariale di Gazzi. Era l’11 marzo scorso quanto il ladro si era introdotto in un appartamento della zona sud della città che aveva preso di mira. Dopo aver forzato inferriata e finestra aveva manomesso il sistema di videosorveglianza prima di entrare in casa. Una volta dentro aveva messo a soqquadro ogni stanza e scassinato la cassaforte riuscendo a portar via gioielli, tablet, denaro, persino profumi e articoli da bagno.

Le successive indagini dei poliziotti delle Volanti hanno permesso di risalire al responsabile del furto. Decisiva quell’impronta lasciata nell’appartamento che ha incastrato il trentatreenne.

- Advertisement -