27.6 C
Messina
giovedì, Agosto 18, 2022

“Sud chiama Nord”. E’ divorzio tra De Luca e Giarrusso. Il banco salta sulle candidature

E’ rottura tra il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca e l’europarlamentare ed ex Movimento 5 Stelle Dino Giarrusso. Nelle scorse ore è saltato il banco di quella alleanza tanto decantata e che dovrebbe portare alla liberazione della Sicilia dalla banda bassotti della politica. Il punto di non ritorno che ha sancito lo strappo nella giornata di ieri nel contesto della definizione delle liste del progetto “Sud chiama Nord” per le prossime elezioni nazionali. “Sono emerse diversità di vedute – spiega De Luca – ed alla fine io ho sbottato. Per me la strada si conclude qui perchè la banda Bassotti si combatte sul capo e soprattutto nel proprio territorio, cioè ognuno di noi ha una provenienza e ovviamente per quelle che sono le candidature all’uninominale bisogna farle connesse a quelle che sono le provenienze. Giarrusso non avrebbe accettato la proposta di candidarsi nel collegio uninominale di Catania contro l’ex sindaco Salvo Pogliese.

L’ex cinquestelle a maggio scorso era stato presentato da De Luca in piazza Duomo in occasione dell’avvio delle attività del movimento meridionalista. Dino Giarrusso, il mister X, che avrebbe portato uno slancio significativo alla battaglia. Ma ora tutto è sfumato. In realtà De Luca sta perdendo pezzi per strada. Anche Vittorio Sgarbi che nei mesi scorsi aveva appoggiato il progetto dell’ex sindaco di Messina ha fatto un passo indietro. Ma il leader di Sicilia Vera va avanti con l’obiettivo principale di diventare presidente della Regione.

ultimi articoli

La Vara rivolta verso la facciata della Cattedrale

Al fine di recuperare l’antica simbologia nella quale “Gesù porge l’Anima di Maria a Dio Padre”, raffigurato nella parte sommitale del Portale del Duomo,...
- Advertisement -

più lette