Spaccio di droga, arrestato 35enne. Dovrà scontare 18 anni per cumulo pene

Dovrà scontare 18 anni di reclusione il 35 enne messinese arrestato giovedì dai Carabinieri per una sfilza di reati connessi alla detenzione e allo spaccio di droga. I Militari della Stazione di Messina Gazzi, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Corte d’Appello di Reggio Calabria, hanno effettuato l’arresto a seguito del cumulo di pene scaturite da diverse sentenze di condanna. Il provvedimento scaturisce da fatti risalenti all’arco temporale compreso tra il 2013 e il 2014, periodo in cui il 35enne è stato coinvolto in diverse operazioni antidroga dei Carabinieri.

In particolare, spicca il suo arresto nell’ambito dell’operazione c.d. “doppia sponda”, scattata nel gennaio 2017, condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Messina, dalla quale è emersa l’operatività dell’uomo all’interno dei gruppi criminali operanti nel rione messinese di Mangialupi, nell’approvvigionamento e la commercializzazione di ingenti partite di cocaina provenienti dalla sponda calabra, poi immessi nelle principali “piazze di spaccio” messinesi. Dopo le formalità di rito il 35enne è stato condotto nel carcere di Gazzi.

- Advertisement -