21.8 C
Messina
domenica, Settembre 25, 2022

Sondaggio Demopolis, il 40% dei siciliani non sa che si vota per le Regionali

Il 40% dei siciliani non sa che il 25 settembre si voterà nell’Isola anche per scegliere il nuovo presidente della Regione ed eleggere i deputati dell’Ars. A dirlo è un sondaggio condotto dall’istituto Demopolis. Un dato significativo che dovrebbe far riflettere sull’attuale rapporto tra i siciliani e la politica in un momento particolarmente complesso per la nostra società. La disaffezione degli elettori verso le urne è nota da tempo. Ma non sapere che si voterà per decidere ha chi affidare la responsabilità del governo della Regione per i prossimi 5 anni è il segno che qualcosa non funziona. Un campanello d’allarme.

“A 20 giorni dall’apertura delle urne – spiega Pietro Vento, direttore di Demopolis – i siciliani risultano informati sul voto per le Politiche, ma un segmento molto consistente del 40% non è invece a conoscenza del contestuale appuntamento elettorale per le Regionali nella giornata del 25 settembre”.

Un segmento del sondaggio di Demopolis è stato dedicato anche alla notorietà dei candidati alla presidenza. Il più conosciuto quello del centro destra, Renato Schifani, di cui ha sentito parlare l’81% dei cittadini. Segue l’ex sindaco di Messina Cateno De Luca con una percentuale del 75%. Del resto il leader di Sicilia Vera da mesi ha avviato la campagna elettorale girando in lungo e in largo tutta l’isola, facendosi conoscere anche utilizzando gli strumenti sociali. Il 60% dei siciliani ha sentito parlare della candidata del centro sinistra, l’europarlamentare del Pd Caterina Chinnici. Buona anche la conoscenza di Gaetano Armao, l’assessore uscente all’economia e vice presidente alla Regione, sfiora il 60%. Sotto il 50% la notorietà del candidato del M5S Nuccio Di Paola.

- Advertisement -