Scautismo per l’Ucraina, le iniziative della sezione CNGEI di Messina

Date:

- Advertisement -

La Sezione CNGEI di Messina e altre associazioni di volontariato si sono mobilitate
per dare un aiuto concreto ai profughi di guerra: possiamo tutti fare qualcosa.
La guerra in Ucraina non riguarda solo la popolazione colpita, ma ogni cittadino
del mondo.


Il CNGEI a livello nazionale ha dichiarato la propria preoccupazione per
l’operazione militare in atto in Ucraina e per il generale deterioramento dei
rapporti diplomatici. Le risoluzioni di qualsiasi controversia dovrebbero essere
operate secondo i principi del diritto internazionale e con il massimo rispetto per
i diritti umani, l’integrità territoriale e la sovranità delle nazioni.
Come associazione scout laica il CNGEI promuove una cultura di pace, giustizia e
rispetto dei diritti umani. Spera che tutti gli sforzi siano estesi per garantire
un’immediata cessazione delle ostilità e la protezione di tutti i civili, dando priorità
ad una risoluzione non violenta dei conflitti.


Con questa missione, la Sezione CNGEI di Messina ha raccolto l’invito ad essere
promotori di iniziative concrete a sostegno della pace. In risposta alla Gara di
Solidarietà per l’Ucraina promossa dal ROE ha organizzato una missione
umanitaria.


In linea con quanto detto dal movimento nazionale, insieme ad altre Sezioni
CNGEI (tra cui la Sezione di Verona e di Senigallia) e volontari esterni
(dell’AGESCI Regione Sicilia, del MASCI Sicilia e del FSE distretto Sicilia
Orientale), una prima autocolonna partirà nei prossimi giorni; direzione
Przemysl, Polonia, a 30 km dal confine ucraino.


L’intento del viaggio è duplice: portare beni di prima necessità e di conforto al
campo profughi allestito dal ROE e accogliere in Sicilia alcune famiglie ucraine
da sottrarre agli orrori della guerra, ospitate da alcuni Comuni, tra i quali
Sant’Agata li Battiati, Mascali e Furci Siculo.


Per supportare la missione è possibile donare farmaci e coperte o fare una
donazione economica tramite bonifico bancario alla Sezione CNGEI di Messina,
per aiutarla a sostenere le spese del viaggio.


Destinatario: CNGEI Sezione Scout di Messina APS
IBAN: IT85Y0306909606100000180086
Causale: “Un aiuto per il popolo ucraino” + nominativo di chi dona
Per tutti coloro che volessero donare sarà obbligatorio contattarci via email per
le donazioni in quanto è necessario rilasciare la ricevuta dell’avvenuta donazione.
Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo email messina@cngei.it,
o contattare la pagina Facebook “CNGEI Scout Messina” e Instagram
“@cngeimessina”.


Tramite i canali social della Sezione aggiorneremo i donatori, i volontari e i
cittadini sullo svolgimento del viaggio.
In un momento così importante, ogni aiuto può fare la differenza.

“Reggia dei Nonni”, protestano i dipendenti. Cgil: “Stipendi di maggio saldati a luglio”

GAGGI (ME) Oggi 20 luglio, presso l’Azienda "Reggia dei Nonni", a seguito della proclamazione dello sciopero, si è svolta la manifestazione pacifica dei lavoratori...

Pride dello Stretto: grande partecipazione al corteo colorato

Il centro di Messina colorato dal corteo del Pride. "Diritti d'aMare" il claim dell'edizione 2024 della manifestazione nata per difendere i diritti della comunità...

ACR Messina, ufficiale la cessione: Michele Emmausso al Foggia

Dopo i "rumors" degli ultimi giorni, arriva la conferma: è stato ufficialmente definito il passaggio di Michele Emmausso in quel di Foggia, raggiungendo così...

Altre notizie

Al via la rassegna del Parco archeologico di Tindari, che farà tappa in dieci siti “Il sorriso degli Dei”

Saranno ben dieci i siti coinvolti nella rassegna “Il Sorriso degli Dei”, promossa dal ParcoArcheologico di Tindari grazie alla collaborazione con Enti, associazioni e...

Goletta Verde a Messina: “Salviamo la bellezza dello Stretto”

MESSINA. Salviamo la bellezza dello Stretto di Messina – Patrimonio dell’umanità. Questo l’appello che Goletta Verde invia oggi da Messina rilanciando la candidatura dell’area...

VIDEO| “Non si può cancellare la nostra storia legata al mare”. I residenti di Torre Faro contro i blitz per la rimozione delle barche

MESSINA. Continuano i controlli delle Forze dell'Ordine nel villaggio marinaro. Diversi residenti sanzionati. Secondo le norme vigenti la gestione delle barche a Torre Faro...