Scattato lo sciopero dei dipendenti del Consorzio Autostrade Siciliane per il contratto di lavoro. Adesione massiccia

La protesta iniziata nella notte con adesioni massicce in tutta la Sicilia che toccano il 100% ai caselli Messina Nord e Messina Sud. 
Disagi in tutta la A20 e la A18 con adesioni totali fin dalle prime ore del giorno anche alle barriere di Catania e Buonfornello. Partecipato sit in dei dipendenti  nel piazzale antistante la sede del Cas. 


È scattata la protesta dalle 2:00 di questa notte, 29 gennaio  con le prime 4 ore dello sciopero dei lavoratori del Cas indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, SLA e Lata.Disagi sia sulla A18 che sulla A20, scioperante interamente anche nel turno della mattina il personale ai caselli delle barriere di Messina Nord e Messina Sud come anche a Buonfornello e ai caselli di Cefalù e Catania. 


La vertenza è alla prima azione di sciopero e mira al riconoscimento del contratto delle Autostrade e dei Trafori per gli oltre 300 dipendenti del Consorzio Autostrade Siciliane. Per tutta la giornata hanno incrociato le braccia esattori, tecnici e dipendenti amministrativi con un’adesione oltre le aspettative.

- Advertisement -