31 C
Messina
sabato, Giugno 25, 2022

Ritardi al cantiere di Tremestieri, il Commissario Santoro convoca tavolo tecnico dopo l’allarme lanciato dalla Uil

Ritardi nel cantiere del nuovo grande porto di Tremestieri. L’allarme era stato lanciato pochi giorni fa dalla Uil nel corso di una conferenza stampa. E adesso il commissario straordinario del Comune Leonardo Santoro vuole vederci chiaro. Il vertice di Palazzo Zanca ha convocato per martedì prossimo un tavolo tecnico per far il punto sullo stato di avanzamento dei lavori, opere che, secondo quando dichiarato dai rappresentanti della Uil, sarebbero ad appena il 20% del totale. Una percentuale che sposterebbe come conseguenza lo spostamento in avanti della consegna della struttura da 70 milioni di euro alla città. Un taglio del nastro che stato previsto, dopo una serie di fermi e ripartenze, per i primi mesi del prossimo anno e che adesso ha solo indicazioni temporali generiche di fine 2023.

“Apprendiamo con viva soddisfazione – dichiarano Ivan Tripodi, segretario generale Uil Messina, Pasquale De Vardo, segretario Feneal Uil Tirrenica, con Michele Barresi e Nino Di Mento, segretari Uiltrasporti -che il Commissario Straordinario del Comune di Messina, facendo suo l’allarme da noi lanciato ,abbia convocato per martedì prossimo un tavolo tecnico con tutte le parti interessate per fare il punto sullo stato dei lavori nel cantiere del Porto di Tremestieri e per verificare le pesanti criticità in essere. Siamo soddisfatti e ringraziamo Santoro per aver colto fattivamente il campanello d’allarme che questo sindacato ha suonato sullo stato dell’arte e sul futuro di un’opera fondamentale per la città, per l’occupazione e per lo sviluppo futuro del nostro territorio”.

“Siamo certi – conclude la Uil – che l’impegno del Commissario del Comune, dell’AdSp e di tutte le parti interessate chiamate in causa potranno a quel tavolo trovare i necessari interventi che scongiurino ogni rischio di interruzione del cantiere garantendo, ci auguriamo, il completamento dell’infrastruttura in tempi certi e più brevi possibili”.

ULTIMI ARTICOLI

più popolari