21.8 C
Messina
domenica, Settembre 25, 2022

Risorse per le bonifiche e nuovi alloggi. Il commissario Di Stani firma i decreti

Il risanamento procede. Ne abbiamo parlato appena qualche giorno fa con la presidente di Arismè Alessia Giorgianni. Ogni attore istituzionale sta fecendo la propria parte in questa fase che può essere definita storica per la città. E’ del 16 settembre l’ultimo decreto a firma del commissario straordinario per l’emergenza, il prefetto Cosima Di Stani che assegna a Invitalia poco più di un milione di euro per la demolizione, bonifica amianto e trasporto dei rifiuti nelle zone interessate dalle casette. Dalla prefettura è stata anche disposta la costituzione dell’ufficio procedimenti disciplinari nei confronti del personale di supporto. Sono gli ultimi atti della prefettura che dopo il passaggio di poteri da Arismè, l’agenzia comunale per il Risanamento, si sta occupando di proseguire i programmi avviati dal Comune.

Con un altro decreto, sempre in data 16 settembre, il commissario straordinario ha trasferito all’agenzia poco più di un milione per l’acquisto di tredici immobili da destinare ad altrettante famiglie in attesa di alloggio.

Per eliminare le baracche e realizzare nuovi alloggi Messina ha ottenuto dal governo 100 milioni di euro da spendere nell’arco di tre anni.

- Advertisement -