Referendum Montemare. Arriva un commissario ad acta

Un commissario ad acta inviato dalla Regione dovrà occuparsi delle procedure per l’indizione del Referendum richiesto dal comitato Montemare per l’istituzione del nuovo Comune formato dai villaggi dell’estrema periferia nord di Messina. Il funzionario sostituirà il Sindaco per tutti gli adempimenti legati alle operazioni di voto.

La Regione ha deciso dunque che il Referendum va fatto, anzi, si sarebbe dovuto tenere prima, in concomitanza con le elezioni amministrative che si sono regolarmente svolte, anche in Sicilia, nello scorso mese di ottobre.

Il Comitato Montemare attacca l’Amministrazione Comunale di Messina che finora ha messo in campo una serie di azioni per evitare il libero e legittimo svolgimento del Referendum sostenuto da migliaia di cittadini residenti sul territorio, che hanno sottoscritto il progetto per la nascita del nuovo Comune, e si aspettano quindi ora di andare al voto.

Adesso, tocca dunque al Commissario sostitutivo nominato dalla Regione prendere l’iniziativa e condurre a conclusione, nel rispetto della legge e delle regole democratiche, il Referendum per la nascita del nuovo Comune di Montemare.

Il Comitato Montemare Comune è pronto a scendere nuovamente in campo in favore ed a sostegno delle motivazioni per il Si al voto, per dare dignità al presente e prospettiva di sviluppo futuro del territorio.

Adesso serve una data…poi la parola e la scelta sarà nelle mani dei cittadini.

Furgone fuori strada. Incidente autonomo sull’A20

Incidente autonomo questa mattina sull'A20, la Messina - Palermo. È di un ferito il bilancio. Alle 9.35 un furgone è uscito di strada per...
- Advertisement -