31 C
Messina
sabato, Giugno 25, 2022

Piazza della Repubblica in condizioni indecorose. “Blitz” della Uil Trasporti

MESSINA. De Luca critica Trenitalia ma non guarda in casa propria. Così la Uiltrasporti che questa mattina ha eseguito un blitz a piazza stazione. Il sindaco si indigna spesso con Trenitalia per le condizioni del servizio al sud ma non vede l’indecorosa cartolina che piazza stazione a Messina offre giornalmente a migliaia di turisti e ai numerosi pendolari che arrivano in città col treno. A corredo della denuncia le foto che riassumono una condizione ben nota del verde cittadino che non risparmia neanche le zone centrali di Messina. 

“Tra sporcizia e incuria Messina, porta della Sicilia, si presenta sudicia a migliaia di turisti italiani e stranieri che arrivano durante le vacanze estive ma anche ai tanti  pendolari che giornalmente transitano per piazza della repubblica prospiciente la stazione Fs – dichiara Michele Barresi segretario generale Uiltrasporti Messina – oggi ridotta in pessime condizioni  nonostante rappresenti anche  l’hub di interscambio per la provincia con i mezzi pubblici urbani ed extra urbani . La Uiltrasporti ricorda come da anni il sindacato si batte contro il disimpegno di ferrovie dello stato nell’area dello stretto, e purtroppo buona parte della politica, compresa quella cui il sindaco di Messina fa e ha fatto riferimento in passato, è rimasta spesso inerte rispetto al progressivo abbandono di Fs. Di certo l’impegno del sindaco che auspica servizi migliori per gli utenti del treno – rincara la dose la Uiltrasporti – dovrebbe prima di tutto concentrarsi per rendere dignitosa piazza stazione, di competenza comunale.”

“Cominciamo prima da casa nostra dalla pulizia e la qualità dei servizi che nel grande hub di piazza stazione oggi non sono degni della tredicesima città d’Italia, e poi insieme faremo fronte unico per rivendicare al gruppo FS analoga qualità e più dignità per gli utenti messinesi e siciliani.” Questa la sollecitazione del sindacato.

ULTIMI ARTICOLI

più popolari