21.8 C
Messina
domenica, Settembre 25, 2022

“Periferie Artistiche”. Progetto sul territorio con la sinergia tra le Istituzioni

È stato presentato stamani a Palazzo Zanca il progetto “Periferie Artistiche”, alla presenza del Vicesindaco ed Assessore agli Spettacoli Francesco Gallo, del Presidente della II Circoscrizione Davide Siracusano, di padre Sergio Siracusano, parroco della parrocchia/oratorio “Sacra Famiglia” del CEP e direttore dell’Ufficio diocesano per i problemi sociale e il lavoro, Angelo Cavallaro dirigente dell’I.C. Catalfamo, Angelo Campolo regista e ideatore del progetto e Giuseppe Ministeri direttore di DAF_Project. L’iniziativa rientra nella programmazione “Periferie” del Ministero della Cultura con le 14 aree metropolitane italiane. Un programma ricco, ideato e diretto dal regista e attore messinese Angelo Campolo, che vedrà il coinvolgimento di numerosi artisti.

Lunedì 26 settembre, nei locali dell’Oratorio Sacra Famiglia, inizieranno le prove di una nuova produzione, Tra Scilla e Cariddi, con gli attori Nunzia Lo Presti e Antonio Previti, diretti dallo stesso Campolo (scene e costumi di Giulia Drogo), in uno spettacolo appositamente allestito a bordo di un Teatro Mobile, un furgone attrezzato che permetterà di replicare la performance in maniera itinerante in tutta la città.
Giovedì 29 settembre, sempre all’Oratorio Sacra Famiglia, prenderà avvio il laboratorio multidisciplinare diretto da una squadra di esperti quali Alessio Piazza, Giovanna Mangiù e Lucia Portale, attrici e pedagoghe, insieme a docenti delle associazioni “Coro Lirico Siciliano” e “Alice – scuola di danza”, docenti di “Universiteatrali” dell’Università degli Studi di Messina, “COSPECS” che terranno masterclass e incontri tra i ragazzi ed ospiti/artisti di rilevanza nazionale.

- Advertisement -