Partecipate, la Fit Cisl avverte: «La Srr non è una partecipata del comune di Messina, socio al 30%, ma cura gli interessi di un intero territorio. Lasciarla senza guida farebbe perdere progetti e finanziamenti importanti»

Date:

- Advertisement -

«Il futuro della Srr deve essere sganciato dalle vicende politiche». A dirlo è il segretario provinciale della Fit Cisl Messina, Letterio D’Amico, dopo la richiesta inoltrata al Commissario straordinario del Comune di intervenire sulla carica di presidente occupata dall’ex assessore Dafne Musolino.

«Che la Musolino sia un presidente legittimo o no, poco ci importa – ha precisato D’Amico – non vogliamo entrare nella questione di natura politica ma riteniamo opportuno ricordare che la SRR è una società per azioni soggetta al Codice Civile. Il presidente viene nominato dall’Assemblea dei soci. Il presidente si dimette, l’Assemblea ratifica e nomina un nuovo presidente».

La considerazione della Fit Cisl è di natura gestionale. «Se la Srr in questo momento si trovasse senza il presidente quindi senza rappresentante legale non potrebbe completare la presentazione dei progetti Pnrr perdendo questa opportunità per tutto il territorio dell’ambito, cioè i 47 comuni che ne fanno parte e non solo per il comune di Messina, socio al 30%. È una società d’ambito che cura interessi per 450.000 persone e dei cui risultati non può fregiarsene un solo comune ma l’intera comunità d’ambito. I tempi per la nomina di un nuovo presidente, le modifiche burocratiche sul camerale con il nuovo nominativo non riuscirebbero ad essere fatte entro i tempi che danno un termine perentorio per la presentazione dei progetti: il 16 marzo, cioè due settimane da oggi».

Da qui la preoccupazione della Fit Cisl. «Un territorio in cui non ci sono impianti per il recupero dei rifiuti può perdere un’opportunità di finanziamento di opere e infrastrutture necessarie e continuare a portare i propri rifiuti fuori provincia (o fuori regione) a costi sempre più alti a carico dei cittadini?», domanda D’Amico.

ACR Messina, luci sul mercato: i primi colpi sono Diego Simonetta e Manuel Di Palma

È ufficialmente iniziato, in mattinata, il calciomercato in casa ACR Messina: i primi colpi sono Diego Simonetta e Manuel Di Palma.L'annuncio dei primi neo-acquisti...

Crisi idrica, domani incontro in Prefettura, Basile: “Scoperta perdita a Santa Margherita”

“Domani, martedì 23 luglio, nel corso dell’incontro programmato in Prefettura – dichiara il sindaco Federico Basile in una nota - condivideremo con la cabina di...

Messana, confermato il difensore Alberto Mondello

La Messana ha ufficializzato la conferma del difensore Alberto Mondello in vista della prossima stagione agonistica.Dopo le conferme di Antonino Cannavò e di Alessandro...

Altre notizie

Muore improvvisamente in casa, la procura di Patti dispone autopsia

SANT'AGATA MILITELLO. Comunità scossa per la morte improvvisa della 40enne Giuliana Faraci. Il corpo della donna è stato ritrovato in casa questa mattina dai...

Crisi idrica, nasce l’osservatorio del Pd. “Amministrazione in confusione. Attenzione a risorse e distribuzione”

MESSINA. Il Partito Democratico annuncia l'insediamento di un Osservatorio Permanente sulla Crisi Idrica che sta vivendo Messina. Dubbi sulla gestione delle risorse da parte...

Sbarca a Messina con 12kg di cocaina nascosta in auto, arrestato 43enne

MESSINA. Nella tarda serata di sabato, nell’ambito dei servizi di polizia svolti al Porto di Messina sugli imbarcaderi che trasportano i turisti, la Polizia...

Villafranca, i precari del Comune sfilano in corteo con la Cisl: “Stabilizzare chi lavora”

VILLAFRANCA. E' partito dall’aula consiliare del palazzo municipale di Villafranca Tirrena il corteo dei lavoratori precari e Asu in attesa di stabilizzazioni del comune...