Osimhen risponde a Lovric, festa tricolore Napoli a Udine

Date:

- Advertisement -

UDINE (ITALPRESS) – Il Napoli è campione d’Italia per la terza volta nella sua storia. Ai campani basta l’1-1 alla Dacia Arena per festeggiare matematicamente lo scudetto con cinque giornate d’anticipo al termine di un match segnato dalle reti di Lovric nel primo tempo e di Osimhem nella ripresa. La festa esplode al 93° sia a Udine che al Maradona per un titolo che mancava da 33 anni e che arriva al termine di una partita non semplice. L’avvio sembra favorevole agli ospiti, ma dopo 13 minuti sono i bianconeri a passare in vantaggio. Udogie dalla sinistra serve Lovric che, lasciato colpevolmente libero, calcia alla grande con il destro nell’angolino lontano infilando Meret per l’1-0. La reazione della capolista è timida e Lovric ci riprova dalla lunga distanza al 31′, ma stavolta Meret para in due tempi. La prima vera chance degli azzurri arriva un minuto dopo, quando Osimhen sale in cielo su un cross dalla destra di Elmas ma il suo colpo di testa esce a lato di poco. Il primo tempo si chiude senza ulteriori emozioni.
Gli uomini di Spalletti non ci stanno a rimandare la festa ancora una volta e al 7′ della ripresa trovano il pareggio. Kvaratskhelia va al tiro con il destro dopo un’azione d’angolo piuttosto confusa e Silvestri respinge, ma la palla finisce sul piatto di Osimhen che insacca a porta quasi vuota. Per il nigeriano, capocannoniere del campionato, è il gol numero 22. La gara sembra quasi addormentarsi, ma al 26′ ci vuole un grande Silvestri per impedire al neo entrato Zielinski di firmare il 2-1 con un bel destro al volo su invito di Rrahmani. Gli ospiti gestiscono con maturità il resto dell’incontro e portano a casa l’1-1 senza correre particolari rischi. Al triplice fischio di Abisso, esplode la festa, con tanto di invasione di campo, in una Dacia Arena a fortissime tinte azzurre. Per il Napoli, ora a +16 sulla Lazio, arriva così un titolo strameritato dopo un dominio incontrastato fin dalle primissime giornate. L’Udinese si prende invece un buon punto che la porta in dodicesima posizione a quota 43.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Tari più leggerà a Messina. Riduzione del 30%

“Adesso la tassa rifiuti a Messina è in linea con quella delle più virtuose Città metropolitane e l’andamento negli ultimi 10 anni è rappresentato...

“Jaan Rose cittadino onorario di Messina”. La proposta del consigliere La Fauci

Jaan Rose, l’atleta estone che ha attraversato lo Stretto sospeso a più di 200 metri su una slakline larga meno di due centimetri merita...

Stipendi arretrati. Infermieri del 118 in servizio a Giardini Naxos pronti allo sciopero

Ritardi nei pagamenti agli operatori sanitari che lavorano nel 118 all’Asp di Messina e scatta la protesta dei sindacati di categoria. Gli infermieri della...

Altre notizie

Atletico Messina: restano Valerio Cuscinà, Marcello Farina e Gaetano Lembo. Il nuovo innesto è Antonio Foti

Il futuro dell’Atletico Messina si costruisce, sempre di più, sul recente passato: sono state confermate, nei giorni passati, le permanenze nell’organico biancoazzurro di Valerio...

Raddoppio Rfi. Intesa con i sindaci jonici. Nuove fasce orarie per il passaggio dei camion

Dal 9 al 22 agosto stop alla circolazione dei mezzi pesanti diretti e provenienti dai cantieri per il raddoppio ferroviario. Lo prevede il nuovo...

Passeggeri senza cinture di sicurezza, verifiche e multe della Polizia Stradale

39 i veicoli controllati ed oltre 45 le violazioni accertate di cui 41 elevate a causa del mancato uso della cintura da parte del...