“Non siete figli di contadini”, bufera della preside del liceo Seguenza dopo l’infelice espressione classista. Il sindaco: “Si scusi”

- Advertisement -