Navi non a norma. Sequestro per i traghetti Helga, Bridge ed Ulisse

Un provvedimento di sequestro eseguito questa mattina dagli agenti della Guardia di Finanza di Palermo. Nel mirino della magistratura i traghetti utilizzati da Caronte&Tourist nei collegamenti con le isole minori: Helga, che viaggia sulla linea Palermo-Ustica, e del Bridge, che fa rotta per le isole Eolie. Lo stesso provvedimento è stato notificato anche per la nave Ulisse che nei mesi scorsi era impiegata sulla linea Palermo-Ustica e adesso si occupa del traffico merci sullo Stretto per conto della compagnia Meridiano Lines.

Le indagini sono state effettuate dal Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, è secondo l’ipotesi investigativa quei traghetti non sarebbero a norma poiché avrebbero pesanti carenze per il trasporto delle persone “a mobilità ridotta” come disabili, anziani e donne in gravidanza. Disposto anche il sequestro preventivo per circa 29 milioni di euro.

Allo stato risulterebbero quattro iscrizioni nel registro degli indagati. Sergio La Cava e Luigi Genghi, in passato amministratori della NGI, la “Navigazione Generale Italiana Spa” che fu incorporata nel 2017 dalla Caronte&Tourist; Edoardo Bonanno, amministratore delegato della Caronte&Tourist Isole Minori; e infine Vincenzo Franza, presidente della compagnia di navigazione. Le stesse navi furono raggiunte da un analogo provvedimento nel 2020. Tuttavia la compagnia di navigazione si era impegnata ed ha eseguito una serie di interventi per l’adeguamento, a cominciare dalla realizzazione di ascensori.

- Advertisement -