Navalny, Renzi “Putin responsabile e l’Europa si deve svegliare”

ROMA (ITALPRESS) – “E’ stata una persona straordinaria, un martire della libertà: è giusto omaggiarlo”. Ha detto così Matteo Renzi, leader di Italia Viva, durante il suo intervento al Tg2 Post parlando di Alexei Navalny, oppositore di Putin in Russia morto pochi giorni fa. “Sono state bellissime le parole della moglie” ha aggiunto. “Dal punto di vista geo-politico c’è un disordine creato dalla Russia, che ha un ruolo importante in tutto il mondo: dalla guerra a Gaza all’Africa con la Wagner – ha spiegato Renzi – io vorrei che l’Europa si svegliasse, perchè non c’è. L’Europa deve svegliarsi perchè sennò siamo degli spettatori fra Stati Uniti e Cina. Occorre il superamento del diritto di veto, o l’elezione diretta del presidente della Commissione. Vorrei che ci fosse un sovranismo europeo: se uno Stato non rispetta le regole non va aiutato. C’è una lunga scia di sangue che collega i dissidenti russi. E’ evidente che c’è un responsabile ed è Putin”.
Sul conflitto fra Russia e Ucraina: “Difficile dire il punto – ha risposto Renzi – in questi anni siamo stati vicini ad una pace che è più corretto chiamare compromesso. Oggi abbiamo una serie di polveriere pazzesche nello ‘scacchierè geo-politico, perchè ci sono anche i bombardamenti alle navi sul Mar Rosso. Penso che siano fondamentali le elezioni europee, per capire se l’Europa farà davvero un salto di qualità. Il caos che c’è non c’era mai stato, pensiamo anche alle parole di Trump. Poi c’è la quotidianità, con la sanità e il costo della vita: vorrei una roba più vicina ai cittadini”.

– Foto: Agenzia Fotogramma –

(ITALPRESS).

Droga in un pacco postale: arrestato dai Finanzieri. Ancora stupefacente agli imbarcaderi

Nel corso delle ultime settimane i finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno sequestrato un chilo di cocaina in transito sullo Stretto di Messina,...
- Advertisement -