Morto a 80 anni Toto Cutugno simbolo della canzone italiana all’estero

Date:

- Advertisement -

ROMA (ITALPRESS) – E’ morto all’età di 80 anni Toto Cutugno.
Il cantante era ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano e le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi mesi.
In una nota Carosello Records ed Edizioni Curci sottolineano come “a poco più di un mese dal suo ottantesimo compleanno ci lascia uno degli artisti italiani più famosi di sempre”.
Nato il 7 luglio del 1943 a Tendola, frazione di Fosdinovo in provincia di Massa Carrara, Toto Cutugno (nato Salvatore) con oltre cento milioni di copie vendute, oltre 400 canzoni scritte per artisti italiani e internazionali, 15 partecipazioni (e una vittoria) al Festival di Sanremo, una vittoria all’Eurovision Song Contest e una quindicina di partecipazioni o conduzioni di programmi televisivi, è stato tra gli artisti musicali italiani di maggior successo. Ma, soprattutto, ha rappresenato il simbolo della melodia italiana nel mondo. Il primo successo arriva nel 1977: è “Donna donna mia”, brano che diventa la sigla del programma “Scommettiamo?”, condotto da Mike Bongiorno. Si aggiudica la prima (e unica) vittoria a Sanremo nel 1980 con “Solo noi”. Tre anni dopo è di nuovo sul palco dell’Ariston. Non lo vince ma la canzone, che in realtà è stata pensata per l’interpretazione di Celentano, è quella che diventerà il suo successo per antonomasia, vendendo milioni di dischi e arrivando a ben 200 versioni in tutto il mondo: “L’italiano”. Dopo i quattro secondi posti sanremesi come cantante (più uno come paroliere), Cutugno ottenne una rivincita vincendo l’Eurovision Song Contest 1990 a Zagabria con Insieme: 1992 (secondo trionfo per l’Italia). Gli anni 2000 sono particolari per Cotugno che, da un lato, vede accrescere il suo successo all’estero, soprattutto nei Paesi dell’Est ma, dall’altro, viene temporaneamente fermato da un tumore alla prostata che lo costringe a subire un intervento chirurgico seguito da apposita terapia.
(ITALPRESS).
– Foto: Agenzia Fotogramma –

ACR Messina, luci sul mercato: i primi colpi sono Diego Simonetta e Manuel Di Palma

È ufficialmente iniziato, in mattinata, il calciomercato in casa ACR Messina: i primi colpi sono Diego Simonetta e Manuel Di Palma.L'annuncio dei primi neo-acquisti...

Crisi idrica, domani incontro in Prefettura, Basile: “Scoperta perdita a Santa Margherita”

“Domani, martedì 23 luglio, nel corso dell’incontro programmato in Prefettura – dichiara il sindaco Federico Basile in una nota - condivideremo con la cabina di...

Messana, confermato il difensore Alberto Mondello

La Messana ha ufficializzato la conferma del difensore Alberto Mondello in vista della prossima stagione agonistica.Dopo le conferme di Antonino Cannavò e di Alessandro...

Altre notizie

Muore improvvisamente in casa, la procura di Patti dispone autopsia

SANT'AGATA MILITELLO. Comunità scossa per la morte improvvisa della 40enne Giuliana Faraci. Il corpo della donna è stato ritrovato in casa questa mattina dai...

Crisi idrica, nasce l’osservatorio del Pd. “Amministrazione in confusione. Attenzione a risorse e distribuzione”

MESSINA. Il Partito Democratico annuncia l'insediamento di un Osservatorio Permanente sulla Crisi Idrica che sta vivendo Messina. Dubbi sulla gestione delle risorse da parte...

Sbarca a Messina con 12kg di cocaina nascosta in auto, arrestato 43enne

MESSINA. Nella tarda serata di sabato, nell’ambito dei servizi di polizia svolti al Porto di Messina sugli imbarcaderi che trasportano i turisti, la Polizia...

Villafranca, i precari del Comune sfilano in corteo con la Cisl: “Stabilizzare chi lavora”

VILLAFRANCA. E' partito dall’aula consiliare del palazzo municipale di Villafranca Tirrena il corteo dei lavoratori precari e Asu in attesa di stabilizzazioni del comune...