27.6 C
Messina
giovedì, Agosto 18, 2022

Morte del nostromo Puleo, c’è un terzo indagato per omicidio colposo

C’è un terzo indagato per la morte del nostromo Gaetano Puleo, deceduto a causa di un incidente sul lavoro il 24 febbraio 2021 durante le operazioni di ormeggio della Nave Traghetto “Elio”.

L’avviso di conclusione indagini, dopo circa 17 mesi di accertamenti, ipotizza il reato di omicidio colposo. L’ulteriore soggetto indagato, con il comandante della nave e la società di navigazione Caronte e Tourist, avrebbe violato le norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro.

“Gli elementi raccolti nel corso delle indagini preliminari dagli Organi di Polizia Giudiziaria trovano riscontro in quanto emerso dalle investigazioni difensive, condotte dai sottoscritti comunicano gli avvocati Claudio Calabrò e Francesco Rizzo – ovvero la presunta sussistenza di plurime violazioni delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro consistenti in omissioni e mancate valutazioni dei rischi presenti nelle operazioni di ormeggio sulla nave Elio.

Come riportato nella rubrica del capo di imputazione – si legge nella nota diramata dallo studio legale – si fa esplicito riferimento alla circostanza che «analogo evento a quello occorso al Puleo si era verificato nel mese di settembre 2020 a danno di altro marinaio in servizio presso la N/T “Elio”e non si adottavano idonee misure atte ad identificare e rimuovere la causa dell’evento e limitare al minimo i rischi dei lavoratori». Secondo gli elementi di indagine – che attendono riscontri definitivi, dunque – la morte del nostromo Gaetano Puleo, colpito da una fune – si sarebbe potuta evitare con maggiori attenzioni alla sicurezza. “Al di là delle contestazioni formulate dal P.M. procedente e delle responsabilità individuali, le quali, è bene sottolinearlo, saranno sottoposte al vaglio di un giudice terzo, emerge allarmante, – concludono gli avvocati – il tema generale della vigilanza e del controllo da parte degli Organi preposti e della tutela dei lavoratori marittimi e della stessa utenza dei servizi di navigazione”.

ultimi articoli

La Vara rivolta verso la facciata della Cattedrale

Al fine di recuperare l’antica simbologia nella quale “Gesù porge l’Anima di Maria a Dio Padre”, raffigurato nella parte sommitale del Portale del Duomo,...
- Advertisement -

più lette