Monopolio illecito di “Sos Strade”, arrestato il comandante della Polizia Metropolitana di Messina Antonio Triolo

C’è anche il comandante della Polizia Metropolitana di Messina Antonio Triolo tra gli arrestati nell’ambito dell’operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Taormina che ha smascherato un sistema mirato a favorire con procedure illecite la ditta “sos strade”, che metteva in sicurezza i luoghi dopo gli incidenti.

Domiciliari per il comandate Triolo e per altre sei persone. La società è accusata di avere ottenuto, di fatto e con sistemi illeciti, il monopolio del settore. Dopo ogni incidente la ditta che interveniva era sempre la stessa.

Nell’inchiesta sono coinvolti anche altri rappresentanti delle Forze dell’Ordine i servizio in comuni jonici della provincia di Messina. Il monopolio di fatto sarebbe stato concesso grazie alla compartecipazione al presunto meccanismo criminoso da parte degli indagati.

Il comandante Triolo, secondo le risultanze investigative, avrebbe ottenuto dall’imprenditore Antonio Navarria, amministratore della sos strade “svariate utilità”, una macchinetta del caffè, un telefonino e mobili per l’ufficio. Dalle intercettazioni sarebbe emerso anche emerso che il comandante della polizia metropolitana di Messina avrebbe incassato anche una promessa di assunzione per la figlia. Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Messina, diretta dal procuratore capo Maurizio De Lucia.

Danimarca-Inghilterra 1-1, Hjulmand replica a Kane

FRANCOFORTE (GERMANIA) (ITALPRESS) – Una brutta Inghilterra viene fermata sull’1-1 da una grintosa Danimarca che avrebbe forse meritato qualcosa di più. A decidere la...
- Advertisement -