“Manifestate contro il ponte? Non volete crescere”. Siracusano replica al fronte del no

“La manifestazione contro il Ponte sullo Stretto di Messina, organizzata oggi nella splendida cornice di Torre Faro, con la partecipazione tra gli altri del parlamentare Angelo Bonelli, è un paradosso anacronistico.

Uno schiaffo alla Sicilia, al Mezzogiorno che vuole emanciparsi, camminare sulle proprie gambe, a interi territori che vogliono finalmente crescere”. Lo dichiara la Sottosegretaria ai Rapporti col Parlamento Matilde Siracusano

“Nulla di nuovo. Da decenni siamo abituati alla sinistra dell’oscurantismo, ai compagni dei perenni ‘no’, che manifestano la loro contrarietà ad ogni forma di progresso, condannando così interi territori all’arretratezza infrastrutturale, industriale, economica.

Noi abbiamo un approccio completamente diverso. 

Noi riteniamo che le grandi opere e i grandi progetti possano riscattare intere Regioni e intere comunità, fungendo da attrattori di ulteriori investimenti, e quindi da volano per creare sviluppo e lavoro.

Il Ponte sullo Stretto è una grande occasione per Messina, per la Sicilia, per la Calabria, e per l’intero Paese.

Il governo Meloni – con il testa il presidente Silvio Berlusconi e l’intera Forza Italia – è convinto di tutto ciò, va avanti con determinazione, e il decreto approvato qualche giorno fa in Consiglio dei ministri rappresenta solo il primo passo di un percorso che, ne sono certa, ci condurrà alla storica realizzazione di questa infrastruttura strategica per un Sud pronto a nuove sfide e che vuole essere protagonista in Italia e in Europa”.

Brucia la provincia tirrenica. Tutte le squadre dei Vigili del Fuoco in azione

Dalle ore 20 circa di ieri, tutte le squadre del Comando dei Vigili del fuoco di Messina stanno operando per l'estinzione dei grossi incendi...
- Advertisement -