Letojanni, nuova edizione della “Sagra del pesce” in piazza Cagli

La Sala Blu del Palazzo della Cultura Francesco Durante di Letojanni, intitolata all’artista Corrado Cagli, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della “Sagra del pesce 2023- Sagra di qualità”. A moderare l’evento è stato l’amministratore delegato ed editore della Web tv Todomodo tv, media partner dell’evento, Josè Villari.

Alla conferenza sono intervenuti il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa, l’assessore alla cultura, Maria Teresa Rammi, il presidente della Pro Loco del Comune jonico, Pietro Corona, la professoressa Antonella Sidoti, presidente dell’Istituto Tecnico Superiore Fondazione Albatros che è partner dell’evento insieme all’azienda messinese Miscela D’Oro. “Con forte determinazione noi della Fondazione Albatros abbiamo voluto dare il nostro contributo alla Sagra ma non solo, legheremo anche un partenariato con la Pro Loco di Letojanni- ha sottolineato la professoressa Sidoti- perché collaborare significa scambio di competenze, che queste poi vengano trasmesse ai giovani che sono il nostro futuro, non può che renderci orgogliosi. Tramandare il territorio, usi e costumi alle nuove generazioni diventa sinonimo di rivincita contro i sistemi che vedono andar via i nostri ragazzi”.

Alla presentazione ha partecipato anche Giuseppe Ardizzone, titolare e gestore dello storico ristorante “Da Nino”.

“Io e tutta la mia squadra di assessori abbiamo profuso massima serietà e impegno nell’organizzare questa manifestazione, divenuta ‘la sagra’ per eccellenza della nostra cittadina- ha affermato il primo cittadino, Alessandro Costa- e soprattutto limitare i problemi logistici e viabili che potrebbero crearsi. Chiedo però massima collaborazione e rispetto da parte di tutti i partecipanti, affinché la manifestazione riesca nel migliore dei modi”.

La manifestazione giunta alla sua ottava edizione è stata organizzata dal Comune di Letojanni in sinergia con la Pro Loco del comune jonico, l’UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, la Fondazione Germano Chincherini e l’Assessorato al turismo, sport e spettacolo della Regione Siciliana. La cornice dell’evento che si terrà venerdì 25 agosto sarà Piazza Corrado Cagli, dove per l’occasione saranno allestiti palco e svariati gazebo. Lo start è alle 21. I partecipanti al costo di 10 euro riceveranno 5 token, gettoni di diverso colore a seconda della pietanza, da spendere per gustare la caponata di pesce spada preparata dal ristorante “Flamingo” di Lillo Laganà, le braciole di spada cucinate a ghiotta del ristorante “Da Nino”, la parmigiana sempre di spada del ristorante “Da Peppe”, la frittura di pesce offerta dalla Pro Loco Letojanni e il cannolo siciliano della pasticceria “Niny bar”. Ad accompagnare le pietanze sarà offerto un bicchiere di vino delle cantine catanesi Torrisi e un panino. Ai piccoli partecipanti, invece, acqua o coca cola. L’evento sarà plastic free, grazie all’acquisto di piatti, bicchieri e posate compostabili nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

“Mentre una volta la Sagra era scenografica grazie ai “pentoloni” dentro ai quali veniva cotto il pesce, dallo scorso anno abbiamo puntato all’eccellenza che passa non solo attraverso la qualità della materia prima, ma anche al metodo di cottura del pesce- ha sottolineato il presidente della Pro Loco di Letojanni, Pietro Corona- gli accorgimenti presi grazie ai nostri chef ci hanno fatto distinguere e raggiungere il primato. Adesso, puntiamo a replicare questa eccellenza ma anche a divertirci e deliziare i palati di quanti vorranno partecipare”.

Lo scorso anno la manifestazione è stata insignita col marchio “Sagra di qualità” dall’Unione Nazionale Pro Loco, UNPLI. Un prestigioso riconoscimento che ha certificato la sagra non solo per i prodotti tipici offerti ai partecipanti e la loro bontà e qualità, ma anche come evento in grado di rappresentare la storia e la tradizione di questo Comune che ha dato i natali al chirurgo e politico Francesco Durante, inventore dell’omonima pinza chirurgica, ma non solo. Letojanni è entrato nelle grazie del pittore Corrado Cagli al quale è stata dedicata una mostra permanente e intitolata la Sala Blu del Museo e Biblioteca Comunale, Francesco Durante.

- Advertisement -