“Le mie cicatrici”, il nuovo libro di Emanuele Cilenti

Emanuele Cilenti, prolifico autore, poeta, artista e scrittore internazionale di Messina, pubblica il suo nuovo libro, il numero quattordici di una lunga serie e di una lunga carriera artistica partita nel 2010. E’ una antologia di racconti dal titolo: “Le mie cicatrici” G.C.L. edizioni. Un libro fortemente riflessivo, vero, che sprizza vita da ogni singola goccia d’inchiostro. C’è davvero di tutto all’interno di questa ultima opera del Cilenti, molte tematiche sociali affrontate in maniera diretta, l’Olocausto, un padre disperato che tenta il suicidio, l’alluvione dell’ 01 Ottobre 2009 a Messina, il Femminicidio, i Migranti morti in mare, etc. Realtà nude e crude senza inutili giri di parola, la voglia di mettere a nudo e fare luci sui lati oscuri e fragili dell’umanità e di tutta la società di ieri e di oggi. Non è un opera di sociologia o filosofia, ma ci si avvicina parecchio. Libro impreziosito anche dallo scrittore italiano Giovanni Fanelli che ha aggiunto, con la sua sagacia, un tocco di vita e riflessione attraverso l’interessante, bella e meticolosa prefazione dove riesce a cogliere tutte le sfaccettature e le sfumature che colorano e costituiscono l’intero libro.

- Advertisement -