La villetta dimenticata del rione Sant’Elena, lettera al Comune: “Riaprirla ed abbattere muri”

Una villetta dimenticata. E’ quella adiacente la chiesa di Sant’Elena dell’omonimo rione che si trova alle spalle dell’ex ospedale Margherita. Un luogo di ritrovo chiuso da anni alla pubblica fruizione senza alcun apparente motivo. A chiederne la riapertura è Giuseppe Salpietro, portavoce di un gruppo di cittadini, che attende risposte all’Amministrazione Comunale. Inviata una mail al Comune di Messina e alla sede della V Municipalità.

L’area, prima di essere chiusa, ha rappresentato un punto di aggregazione e svago per tanti residenti in zona, adesso tutto questo è solo un ricordo. Salpietro chiede la riapertura della villetta evidenziando anche che i muri che la recingono appaiono “eccessivi e anacronistici” rispetto ad un luogo pubblico con potenziali funzioni sociali. Si spera in un intervento celere da parte dell’Amministrazione Comunale che blocchi il degrado che scaturisce da anni di abbandono.

- Advertisement -