La proposta: “Devolvere ai poveri le indennità di dicembre di Sindaco, Assessori e Consiglieri”

Devolvere in beneficienza le indennità del mese di dicembre di amministratori e consiglieri comunali. Chiamati al gesto di solidarietà sindaco assessori, rappresentanti d’aula di ogni colore politico. L’iniziativa è dei consiglieri comunali Nello Pergolizzi, Serena Giannetto, Francesco Cipolla, Alessandro De Leo.

“Come è ben noto – scrivono i consiglieri proponenti- il Comune di Messina è stato chiamato ad uno sforzo storico per affrontare le conseguenze sanitarie ed economiche della crisi generata dalla diffusione del Covid 19. E’ chiaro che le risorse non sono mai abbastanza per affrontare una crisi pandemica che ha avuto risvolti economici devastanti per l’economia della nostra città con molte persone che hanno perso il lavoro e si trovano in difficoltà”.

Il gruppo di consiglieri dichiara di prendere spunto dalle parole del collega Libero Gioveni che nelle scorse ore ha invitato l’amministrazione comunale a fare di più per i poveri, magari con l’emissione di una nuova family card.

Pergolizzi, Giannetto, Cipolla e De Leo, propongono un gesto concreto che parta dai banchi del consiglio comunale.

“Si deve far fronte alla crisi anche con delle rinunce da parte della classe dirigente. I sottoscrittori del presente documento propongono, pertanto, al Presidente del Consiglio comunale, ai consiglieri comunali, agli assessori ed al sindaco – dichiarano – di rinunciare alle loro indennità di carica relativa al mese di dicembre, per devolverle ad associazioni attive nel sociale.

Siamo certi che in linea con le dichiarazioni solidali di questi giorni, la nostra proposta sarà accolta con grande gioia ed entusiasmo, non solo dal consigliere Gioveni, ma anche da tutti gli altri soggetti politici invitati al gesto”. Si attendono ora risposte dal Palazzo Zanca

- Advertisement -