La “favola” Formazione e Lavoro: i corsi regionali non partono. In migliaia a Messina senza i 350 euro di sussidio

Date:

- Advertisement -

Eliminato il “Reddito di Cittadinanza”. Ma il supporto sociale sostitutivo introdotto dal Governo Meloni in Sicilia non funziona. A Messina e provincia in particolare sono migliaia di cittadini che attendono l’avvio dei corsi di formazione regionali che devono essere frequentati per poter incassare il contributo di 350 euro mensili. Una semplice, ed anche insufficiente, boccata d’ossigeno che però non arriva.

Da quando il Reddito di Cittadinanza è stato eliminato per essere sostituito da assegno di inclusione – o a seconda dei casi – dal supporto alla formazione e al lavoro, chi ha i requisiti per partecipare a questo secondo progetto è rimasto senza risposte. Domande presentate già a settembre 2023, subito dopo l’approvazione del decreto legge che istituiva il nuovo sistema. Ma anche i patronati oggi sono a corto di risposte perché bloccati. Il meccanismo, per funzionare, ha bisogno infatti della partecipazione a corsi di formazione da parte di tutti quei soggetti, tra i 18 e i 59 anni, che dovrebbero prima essere supportati con 350 euro al mese, percepibili per un anno, e poi reinseriti nel mondo del lavoro. A Messina tutte favole perché la Regione non ha mai avviato questi famosi corsi che sono obbligatori per la percezione del sussidio da parte dell’Inps.

La questione era stata posta alcune settimane fa dal presidente dell’associazione Bambini Speciali Marco Bonanno che aveva ricordato che tanti genitori, e non genitori, hanno bisogno di quella mensilità legata alla prospettiva di un lavoro. Sul fronte politico a chiedere chiarimenti al Governo Regionale era stato, un paio di mesi fa, il deputato regionale del Pd Calogero Leanza. Ma la Regione per il momento sembra aver dimenticato chi è in difficoltà. Migliaia di persone aspettano. Fasce sociali deboli, che evidentemente una politica dalle tasche piene e con compensi sempre più importanti, non considera.

Sorpreso ad incendiare rifiuti, 76 arrestato in flagranza di reato

MAZZARRA' SANT'ANDREA (ME). Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Furnari, nell’ambito di un servizio volto alla vigilanza della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea, dopo...

Rifiuti, Caminiti annuncia lo “spazzino di quartiere” e l’incremento della videosorveglianza

MESSINA. “Con l'approvazione del Piano Economico Finanziario 2022-2025, Messina potrà procedere ad importanti iniziative per la gestione dei rifiuti e il miglioramento della pulizia...

Rinnovato l’omaggio alla memoria di Paolo Borsellino e degli agenti della scorta

Si è svolta questa mattina - in occasione del trentaduesimo anno dalla strage di via D’Amelio - l’annuale commemorazione per ricordare il giudice Paolo...

Altre notizie

Tari più leggerà a Messina. Riduzione del 30%

“Adesso la tassa rifiuti a Messina è in linea con quella delle più virtuose Città metropolitane e l’andamento negli ultimi 10 anni è rappresentato...

“Jaan Rose cittadino onorario di Messina”. La proposta del consigliere La Fauci

Jaan Rose, l’atleta estone che ha attraversato lo Stretto sospeso a più di 200 metri su una slakline larga meno di due centimetri merita...

Stipendi arretrati. Infermieri del 118 in servizio a Giardini Naxos pronti allo sciopero

Ritardi nei pagamenti agli operatori sanitari che lavorano nel 118 all’Asp di Messina e scatta la protesta dei sindacati di categoria. Gli infermieri della...

Atletico Messina: restano Valerio Cuscinà, Marcello Farina e Gaetano Lembo. Il nuovo innesto è Antonio Foti

Il futuro dell’Atletico Messina si costruisce, sempre di più, sul recente passato: sono state confermate, nei giorni passati, le permanenze nell’organico biancoazzurro di Valerio...