27.6 C
Messina
giovedì, Agosto 18, 2022

La Corte di Assise ha deciso: ergastolo per De Pace. Giustizia per Lorena Quaranta

Nessuno sconto per Antonio De Pace. La Corte di Assisi ha deciso: l’infermiere calabrese di 29 anni che il 31 marzo 2020 ha ucciso la fidanzata Lorena Quaranta è stato condannato all’ergastolo. Il femminicidio si è consumato in pieno lockdown in una abitazione di Furci Siculo. A chiedere l’applicazione della massima pena detentiva era stato il pm Roberto Conte. Esclusa la premeditazione.

Nei confronti di Pace era stata chiesta anche una perizia psichiatrica per valutare la sua capacità di intendere e di volere. Da qui la preoccupazione dei familiari e degli amici di Lorena rispetto ad un possibile sconto della pena per il giovane calabrese.

Ad assistere la famiglia Quaranta, che ha chiesto due milioni di risarcimento, l’avvocato Giuseppe Barba. De Pace è difeso dai legali Bruno Ganino e Salvatore Silvestro.

ultimi articoli

La Vara rivolta verso la facciata della Cattedrale

Al fine di recuperare l’antica simbologia nella quale “Gesù porge l’Anima di Maria a Dio Padre”, raffigurato nella parte sommitale del Portale del Duomo,...
- Advertisement -

più lette