Isola pedonale in via Primo Settembre. Il no dei commercianti. Avviata petizione popolare

La grande nuova isola pedonale di Messina sarà realizzata in forma sperimentale a Natale ma già ci sono i primi no al provvedimento che è contenuto nel piano generale del traffico urbano. Alcune attività commerciali di via Primo Settembre si stanno costituendo in comitato ed hanno avviato una petizione popolare contro quella che è più di una ipotesi. Palazzo Zanca intende andare avanti, dritto per la propria strada. Ma tutto sarà fatto a step come ha più volte chiarito l’assessore alla mobilità urbana Salvatore Mondello.

L’introduzione di una vera isola pedonale rappresenta una rivoluzione per il centro di Messina. Il cammino, tuttavia, è lungo. Ma quello dei commercianti di via Primo Settembre non è l’unico no rispetto ai piani dell’amministrazione, condivisi dalla maggioranza del consiglio comunale. Nel piano è prevista anche la parziale fruizione di un tratto dell’area portuale, quella prospiciente al viale San Martino, anch’esso chiuso al transito veicolare fino a piazza Cairoli. Il presidente dell’Autorità portuale Mario Mega ha già detto che la pedonalizzazione non si potrà realizzare.

“In via preliminare – ha dichiarato il vertice dell’Autority – avevamo già risposto negativamente al progetto per mantenere gli attuali livelli di sicurezza del porto regolati anche da apposita normativa, conosco la proposta ma il porto non potrà essere aperto alla fruizione dei cittadini neppure nel solo tratto che riguarda il viale San Martino.”

- Advertisement -