Il Tar ha deciso. Il referendum Montemare il 12 giugno

Non ci sarà alcun rinvio. Il referendum per decidere sulla costituzione del nuovo Comune Montemare, che dovrebbe nascere dalla secessione dei villaggi della estrema periferia nord, si celebrerà regolarmente il 12 giugno, in occasione dell’election day. Il Tar di Catania ha respinto il ricorso del Comitato promotore che puntava a non far coincidere il referendum con le elezioni comunali ed i referendum sulla riforma della giustizia. I giudici del tribunale amministrativo, in un documento di quattordici pagine che sintetizza la camera di consiglio del 25 maggio scorso, hanno dato il diniego per “difetto di giurisdizione del giudice amministrativo in favore del giudice ordinario, davanti al quale il processo potrà essere riproposto. Ma al di là delle questioni tecniche e dello svolgimento in se della consultazione ci sono tante questioni aperte da affrontare. Intanto voterà tutta la città, ma in questo momento le elezioni amministrative stanno catalizzando l’attenzione dell’opinione pubblica e molti non sono informati sugli aspetti specifici della vicenda. Nessun dibattito è stato proposto ed il tema a stento entra nel programma dei candidati a sindaco. Non mancano poi le polemiche. L’assemblea regionale siciliana nei giorni scorsi ha approvato una norme che vieta la costituzione di nuovi comuni con meno di 10 mila abitanti. Montemare di abitanti ne farebbe circa 9 mila. Dunque cosa accadrà anche in caso di accoglienza del quesito referendario?

- Advertisement -