Floridia: “Manovra scuole una follia, istituti vanno difesi”

“La manovra varata dal governo Meloni rischia di dare un colpo mortale alla scuola pubblica italiana, prospettando un taglio di centinaia di istituti scolastici nei prossimi anni”. L’intervento è della senatrice messinese Barbara Floridia, già sottosegretaria all’Istruzione.

Il punto della manovra che sta suscitando maggiori polemiche riguarda il numero minimo di studenti necessario per mantenere attivo un istituto con dirigenza scolastica che passerebbe da 500 a 900.

“Quello del governo sarebbe un colpo terribile per la scuola pubblica – dichiara la senatrice del Movimento 5 stelle che – se pur graduale, colpirebbe soprattutto le regioni del Sud, già fortemente penalizzate dal punto di vista delle infrastrutture e dei servizi scolastici. Ma sarebbero tantissimi i piccoli centri o i quartieri delle città in tutta Italia privati di una infrastruttura essenziale e di un presidio democratico come quello scolastico.

Anziché concentrarsi sulle vere emergenze come l’abbandono scolastico ed il sovraffollamento delle classi, questo governo pensa a fare cassa tagliando il numero delle scuole. È una follia su cui daremo battaglia”, conclude la rappresentante del movimento 5 stelle. Nelle scorse ore l’allarme era stato lanciato anche dalla Flc Cgil Sicilia. Le scuole a rischio nella regione sarebbero almeno 100. Diverse quelle che sarebbero accorpate anche sul territorio di Messina

Sarri avverte la Lazio “Con la Fiorentina gara rischiosa”

ROMA (ITALPRESS) – “Dopo la vittoria sul Milan, la soluzione è l’equilibrio, nelle sensazioni e nelle analisi, senza eccedere nel pessimismo o nell’ottimismo. I...
- Advertisement -