Ex Provincie. Ancora un rinvio per le elezioni

Non c’è pace per le ex Provincie siciliane.

Il governo regionale va sotto all’Ars sul disegno di legge che rinvia le elezioni di secondo livello, originariamente previste per il 22 gennaio 2022 (e con presentazione delle liste nel giorno di Capodanno). Non si voterà dunque per la Città metropolitana. Su questo punto si era detto contrario anche il sindaco di Messina De Luca.

Intanto l’aula ha dato l’ok ad un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle che prevede l’istituzione delle assemblee dei sindaci per il governo del territorio al posto dei commissari, attualmente nominati dal governo regionale. Un sistema inteso come provvisorio, nell’attesa delle elezioni che dovrebbero svolgersi non oltre agosto 2022.

- Advertisement -