32.3 C
Messina
martedì, Giugno 28, 2022

Esecutivo Fnp Cisl Messina, i pensionati pagano caro il prezzo degli aumenti. «Serve risposta immediata dal Governo»

Dopo la pandemia, gli effetti della guerra. Dall’aumento delle bollette a quelli dei generi alimentari. Una situazione che grava sulle famiglie ma ancora di più sugli anziani che rappresentano in questo momento l’anello debole della catena economica. Anche di questo si è discusso nel corso dell’Esecutivo provinciale della Federazione dei Pensionati della Cisl che si è tenuto questa mattina alla presenza del segretario regionale Alfio Giulio e del segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi.

«Stiamo cercando di mettere a fuoco la situazione che riguarda gli anziani del nostro territorio – ha detto il segretario generale della Fnp Cisl Messina, Giovanni Ammendolia – la popolazione anziana è vittima di questi aumenti indiscriminati, non solo la benzina ma anche le bollette di gas ed elettricità e, adesso, anche i generi alimentari. Chiediamo al Governo un intervento una misura di contenimento dei costi che possa aiutare in qualche modo. Sul territorio sta continuando la nostra attività di sensibilizzazione con la richiesta ai sindaci di attivare tutte le politiche sociali possibili per aiutare le fasce deboli rendendo più accessibili i servizi e far fronte, in qualche modo, a questa situazione di crisi».

«Molti dei nostri iscritti – ha ricordato il segretario regionale Alfio Giulio – ha vissuto la Seconda guerra mondiale e quello che ne è seguito. In questi giorni abbiamo ricevuto tante telefonate per capire cosa è possibile fare per aiutare. Anche perché ci sono tanti anziani che soffrono anche a livello psicologico il vivere nuovamente quei momenti. La solitudine è una delle malattie più pesanti, in questi giorni c’è un momento di smarrimento e noi riteniamo che la politica deve assumere un ruolo di responsabilità, programmando il domani, spendendo al meglio le risorse che abbiamo e non spendere a prescindere ma farlo finalizzandolo allo sviluppo e all’investimento».

I lavori dell’Esecutivo sono stati caratterizzati dal ricordo di Santo Santonocito, il dirigente della Cisl scomparso da pochi giorni ed anima della Fnp Cisl. «Per noi – ha detto il segretario generale della Cisl Messina Antonino Alibrandi – è stato una persona di esperienza e presenza». Sul fronte politico-sindacale, Alibrandi ha evidenziato come «gli effetti della guerra, dopo quelli della pandemia, stanno condizionando la ripresa. Bloccare il prezzo carburante per un determinato periodo può essere una soluzione, ma sta passando in seconda battuta anche la pandemia ed i disservizi che continuano ad esserci».

Alibrandi ha parlato anche del clima che si registra in città alla vigilia della campagna elettorale per le Amministrative. «Stiamo osservando, stiamo cercando di mantenere le distanze e valutare nel merito le proposte di chi si presenterà alla città. Appena avremo il quadro completo, chiederemo un incontro ai candidati per capire qual è il programma di ciascuno. E ci confronteremo nel merito, con tutti».

ULTIMI ARTICOLI

più popolari