Duplice omicidio Camaro, si apre incidente probatorio

Grazie alle analisi scientifiche dei reperti raccolti sul luogo del delitto e nelle fasi delle indagini, il processo sul duplice omicidio di Camaro San Luigi dello scorso 2 gennaio, che è costato la vita a Giovanni Portogallo e Giuseppe Cannavò, potrebbe arrivare ad una svolta. Si è aperto nelle scorse ore l’incidente probatorio davanti al giudice per le indagini preliminari Fabio Pagana, una fase processuale che consente di inserire agli atti potenziali prove anche di natura organica che potrebbero alterarsi e perdere il loro valore se non valutate in tempi ristretti.

Conferiti gli incarichi ai consulenti, che hanno fissato l’inizio delle operazioni peritali per il 25 febbraio nei laboratori della a Polizia scientifica. Prevista anche la presenza di periti di parte che saranno nominati dai difensioni del presunto killer ancora latitante, il 37 enne Claudio Costantino. L’udienza per l’analisi di quanto emergerà dalle perizie tecniche, che saranno condotte Paola Di Simone, direttore tecnico superiore biologo della Polizia e Ferdinando Mori, in servizio presso il Gabinetto regionale della Polizia scientifica di Catania è fissata per il 20 aprile. Si spera in una svolta mentre rimane irreperibile il presunto autore del duplice omicidio.

- Advertisement -