De Luca lascia Messina e lancia Basile come candidato

Questa volta nessun bluff. Nessun colpo di scena. Cateno De Luca dalla scorsa mezzanotte non è più sindaco di Messina. Ieri la lunga giornata con i saluti e gli incontri istituzionali che si è conclusa a piazza Duomo con quello che De Luca ha definito un “arrivederci”. E la campagna elettorale è già iniziata. Il candidato designato, annunciato con la solita teatralità social, è il direttore generale Federico Basile. De Luca si è detto sicuro della sua scelta. Quella di Basile sarebbe la figura più opportuna nel segno della continuità soprattutto rispetto alla tenuta dei conti di Palazzo Zanca nel momento in cui c’è un piano di riequilibrio da rimodulare per evitare il dissesto. Abbiamo cercato questa mattina Basile senza alcuno risultato. Il candidato sindaco designato preferisce in questo momento non rilasciare dichiarazioni. Ma siamo certi che l’attuale direttore generale sarà davvero il candidato scelto. La città ora attende la nomina del commissario che arriverà da Palermo e che traghetterà Palazzo Zanca verso le è prossime amministrative. De Luca questa mattina è volato all’Ars per avviare la campagna elettorale regionale. L’obiettivo di Palazzo d’Orleans sembra essere ancora in cima all’agenda politica. L’ex sindaco di Messina, insieme al deputato Danilo Lo Giudice, ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti del presidente Musumeci. Meglio andare al voto subito e non aspettare il prossimo autunno.

Mattarella “Urgente definire nuovo patto Ue per l’immigrazione”

ROMA (ITALPRESS) – “Il fenomeno migratorio è un fenomeno che abbiamo il dovere e la possibilità, come Unione, di assumere come compito comune per...
- Advertisement -