De Luca ritira le dimissioni e le ripresenta. Sono le ottave da quando è sindaco di Messina

Prima il Papa, poi la Corte dei Conti. Le dimissioni irrevocabili revocate e ripresentate questa mattina. Tutto nel giro di poche ore. Il regista e l’attore protagonista di questo film già visto, nessuna prima visione ma l’ennesima replica a Palazzo Zanca, ha un nome solo: Cateno De Luca.

Il Sindaco di Messina convocato per l’8 di febbraio dai giudici della Corte dei Conti per il piano di riequilibrio. Appuntamento importante per il futuro finanziario di Palazzo Zanca, dunque il rinvio delle dimissioni. Uno stop and go la stragetia messa in campo dal primo cittadino, che tiene aperto anche il fronte per la candidatura regionale. Una decisione deve arrivare ed in tempi anche celeri, quelli che dovranno consentire il ritorno alle urne già nei prossimi mesi.

De Luca possiede un record di dimissioni. Quelle protocollate questa mattina sono le ottave, tra annunciate ed effettivamente rassegnate nei meno di quattro anni in cui è stato sindaco. Che sia giunta all’epilogo questa esperienza amministrativa lo vedremo tra 20 giorni. Intanto non si può escludere più nulla. In molti sono pronti a scommettere che non ci saranno dimissioni, ma con l’imprevedibile De Luca nulla è detto fino all’ultimo momento. E Messina continua essere una grande palcoscenico.

Fiorentina-Lazio 2-1, viola rilanciano ambizioni europee

FIRENZE (ITALPRESS) – La Fiorentina batte 2-1 la Lazio fra le mura amiche del Franchi e, scavalcando in classifica al settimo posto proprio i...
- Advertisement -