27.6 C
Messina
giovedì, Agosto 18, 2022

De Domenico candidato. Gli “accorintiani” valutano una proposta alternativa

La candidatura a sindaco di Franco De Domenico rischia di spaccare il centro sinistra. La scelta del segretario cittadino del Pd non è stata digerita da Cambiamo Messina dal Basso e MessinAccomuna che l’hanno definita imposta. Ma è pur vero che dopo settimane di trattative una decisione deve pur venire fuori. I due movimenti prendono le distanza dalla coalizione. Al tavolo avevano offerto il nome dell’ex sindaco Renato Accorinti in forza dei risultati ottenuti nei cinque anni di amministrazione

“Per pervenire ad una decisione condivisa sul nome del candidato – si legge in una nota – abbiamo proposto il metodo del consenso. Ci siamo invece ritrovati in una riunione in cui il candidato a sindaco non ci è stato proposto ma imposto: un metodo per noi inaccettabile e che non rispetta, a nostro giudizio, il senso più profondo del fare politica. Non sappiamo se e quali siano i margini per recuperare l’unità della coalizione per la quale ci siamo spesi nei mesi passati e ancora in queste settimane.

Per oggi Cambiamo Messina dal basso ha convocato un’assemblea ma l’impressione che il movimento possa correre da solo prendendo le distanze dalla coalizione è concreta. Una divisione che non fa bene a quel tentativo per il quale si è lavorato in queste settimane. E i candidati a sinistra potrebbero essere di più. Nei giorni scorsi è stata ipotizzata anche la discesa in campo dell’ex consigliere comunale Gino Sturniolo in rappresentanza di altri gruppi alternativi. Un quadro dunque tutt’altro che delineato.  

ultimi articoli

La Vara rivolta verso la facciata della Cattedrale

Al fine di recuperare l’antica simbologia nella quale “Gesù porge l’Anima di Maria a Dio Padre”, raffigurato nella parte sommitale del Portale del Duomo,...
- Advertisement -

più lette