Cresce la flotta Siremar. Arriva Nerea, investimento di Caronte&Tourist

Ha fatto il suo ingresso nel porto di Messina nel pomeriggio di ieri il nuovo traghetto del gruppo Caronte&Tourist. Nerea è arrivato direttamente dalla Turchia, dove è stato costruito. Sosta tecnica nel porto peloritano per una serie di adempimenti burocratici, compresi gli accertamenti doganali. Il nuovo traghetto presto entrerà in servizio nelle isole Eolie. Lunedì 4 dicembre a Palermo la presentazione ufficiale.

Un altro importante passo per l’ampliamento della fotta Siremar Caronte&Tourist Isole Minori. Nerea è lungo 109,95 m e largo 19,5, dimensioni studiate dalla NAOS – società di design navale triestina – sulla base delle esigenze dei piccoli porti delle isole minori siciliane che andrà a servire, insieme alle straordinarie caratteristiche idrodinamiche, in grado di manovrare in sicurezza, anche grazie alle due eliche di manovra prodiere da 800 kW l’una.

Espressione di ricerca, tecnologia avanzata e sostenibilità, Nerea coniuga performance e basso impatto ambientale. Proprio come lo fu la Elio – l’ammiraglia della flotta C&T nello Stretto di Messina che nel 2018 fu la nave passeggeri più green a solcare il Mediterraneo – Nerea sarà un esempio d’avanguardia la cui propulsione principale è affidata ad un impianto ibrido Diesel/LNG/battery di ultima generazione con quattro motor in grado di garantire una velocità di crociera di 16,5 nodi (massima pari a 18,5 nodi).

Nerea trasporterà inoltre fino a 800 passeggeri e 115 veicoli ed il suo impiego comporterà riduzioni di emissioni nocive pari a -45% di anidride carbonica; -60% di ossidi di azoto (NOx); -99% di ossidi di zolfo (SOx) oltre ad un abbattimento del 99% del particolato.

- Advertisement -