Covid nelle scuole, genitori della “Battisti Foscolo” lasciano i figli a casa. Positivi segnalati in diversi istituti

Ufficialmente le scuole procedono con la didattica in presenza. Ma negli istituti di Messina i casi di covid 19, registrati all’interno delle classi, sono tanti ed i genitori spesso agiscono di propria iniziativa per limitare i rischi e lasciano i figli a casa. Accade all’Istituto “Battisti Foscolo” di via Manzoni. Oggi quasi deserto a causa di alcuni casi positivi tra gli alunni che hanno generato preoccupazione ed inviato mamme e papà ad una scelta di cautela. Una sorta di “autogestione” che va oltre le disposizioni ufficiali.

Altri casi in città si sono registrati negli istituti di Villa Lina, Paradiso, Salvo D’Acquisto, Albino Luciani. Il covid “corre” tra i banchi. Particolarmente esposti dunque bambini, insegnati e collaboratori scolastici. La didattica a distanza dovrebbe scattare con due contagiati in una classe, ma spesso si decide con le chat di gruppo delle classi.

E a fare da sfondo ad un altro anno scolastico dalla gestione a dir poco complessa c’è anche un altro problema: Chi deve certificare la fine della malattia, dopo il secondo tampone negativo? I medici di medicina generale ed i pediatri di libera scelta non intendono rilasciare il documento. E per evitare di generare ulteriori disagi in una lettera dell’11dicembre, firmata dal commissario Covid Alberto Firenze e dal direttore dipartimento di prevenzione Edda Paino, si da disposizione alle stesse Usca di rilasciare il certificato, ma i disagi, anche quelli burocratici – riferiscono alcune segnalazioni di persone guarite – si registrano ancora.

Danimarca-Inghilterra 1-1, Hjulmand replica a Kane

FRANCOFORTE (GERMANIA) (ITALPRESS) – Una brutta Inghilterra viene fermata sull’1-1 da una grintosa Danimarca che avrebbe forse meritato qualcosa di più. A decidere la...
- Advertisement -