Cibo e spesa a domicilio, il servizio Deliveroo in 1.600 comuni italiani

ROMA (ITALPRESS) – “Quando abbiamo iniziato, siamo partiti da Milano come prima città, ricordo ancora il nostro primo ordine, un hamburger da ‘Tizzy’, sembrava quasi magia, era pronto e consegnato in 20 minuti. Dal 2015 a oggi ci sono stati tanti cambiamenti e passi avanti, abbiamo espanso il servizio, prima nelle grandi città, ma oggi possiamo coprire più del 65% della popolazione italiana in più di 1.600 comuni. L’Italia vera è fatta dai piccoli paesi, riuscire a portare il servizio anche in città di pochi abitanti è una soddisfazione. Per esempio, a Cagliari abbiamo lanciato il servizio nel 2018 con grandissimo scetticismo, perchè è una città sul mare, c’è sempre il sole, il pesce ottimo, pensavamo ‘chi mai vorrà ordinare a domicilio?’. Invece ancora oggi è tra le città che cresce di più nel servizio e c’è la maggiore penetrazione di persone che lo hanno provato”. In un’intervista all’Italpress, Matteo Sarzana, general manager di Deliveroo, la società tra le leader del mercato nella consegna di cibo e non solo a domicilio, ha parlato dell’exploit del food delivery, che ha avuto un’accelerazione con la pandemia di Covid-19 ma che risulta essere in continua crescita.
“La pandemia ha inciso sull’aspetto di aver portato le persone alla conoscenza della possibilità di ordinare tramite il nostro servizio – ha aggiunto – E’ stato un booster che non si è esaurito, i numeri di oggi sono più alti rispetto alla pandemia, che ha funto da acceleratore di un processo che era già in atto, ma che è ancora ben lontano dall’essere concluso”.
Sarzana, che ha ricordato come il piatto più ordinato resti il pokè, ma seguito a ruota dalle schiacciate dell’Antico Vinaio di Firenze, divenuto uno dei piatti specifici più ordinati al mondo, si è soffermato poi sulla nuova iniziativa di Deliveroo, legata alla consegna a casa della spesa dal supermercato, servizio attivo al momento a Milano e Roma: “Le prossime sfide del gruppo riguardano la possibilità di acquistare la spesa dai supermercati. Lo abbiamo fatto appoggiandoci ai retailer tradizionali, Carrefour, Conad e anche Esselunga in esclusiva. Il loro mestiere è acquistare prodotti, il nostro è consegnarli in tempi brevi – ha spiegato Sarzana – Abbiamo per questo lanciato a Milano e Roma il servizio di portare a casa la spesa in meno di 10 minuti tra 2.500 referenze selezionate, questo perchè qualsiasi cosa che riguarda la consegna di cibo è il nostro core business”.
E sulle nuove tendenze dei clienti: “Vediamo la tendenza da parte del consumatore della ricerca di cibi molto precisi, dal cibo vegano ai preparati per intolleranze alimentari delle persone, così come la carne sintetica su cui si è aperto un dibattito – ha spiegato Sarzana – La domanda è su quanto servizi così specifici riescano a competere in un mercato tanto generalista. Deliveroo si specializza anche sul dare la possibilità di scegliere qualsiasi cibo che piace, ben vengano le nuove tendenze – ha concluso – vedo più un futuro in cui nella piattaforma si troveranno aree dedicate a particolari esigenze alimentari”.

– foto Italpress –
(ITALPRESS).

Schlein “Premierato e Autonomia spaccano il Paese, insieme li fermeremo”

ROMA (ITALPRESS) – “Oggi al Senato è passato il premierato. La sedicente patriota continua a portare avanti la sua riforma spacca-Italia, perchè stanno forzando...
- Advertisement -