Carico di droga diretto a Messina intercettato dalla Gdf. 43 kg tra hasish e cocaina in un autoarticolato

Un carico di droga intercettato della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, stupefacente che sarebbe arrivato a Messina destinato allo spaccio in Sicilia. Il mezzo controllato era un autoarticolato che trasportava 43 chili di sostanze stupefacenti Arrestate i due corrieri.

I Finanzieri della compagnia Villa San Giovanni hanno effettuato il controllo nel porto di Reggio Calabria, mentre stava per imbarcarsi su un traghetto diretto a Messina. Nel corso dell’ispezione, sono stati rinvenuti 10 panetti di cocaina e 310 di hashish, per un peso, rispettivamente, di 12 e 31 chilogrammi.

Il carico illecito e il veicolo sono stati sottoposti a sequestro probatorio. I due autotrasportatori, un cinquantaduenne e un ventottenne del foggiano, padre e figlio, sono indagati per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il quantitativo di doga avrebbe fruttato al dettaglio centinaia di migliaia di euro. Un colpo importante quello messo a segno dalle forze dell’ordine al mercato degli stupefacenti. E lo stretto di Messina si conferma crocevia di fondamentale importanza per la criminalità organizzata

- Advertisement -