Capo Alì. Possibile riapertura prima di Natale. Questa mattina sopralluogo nel cantiere dove si stanno eseguendo gli interventi di messa in sicurezza

Sopralluogo presso il cantiere di Capo Alì tra il sindaco di Alì Terme Carlo Giaquinta, l’ANAS e i tecnici delle ditte che stanno lavorando per la messa in sicurezza della viabilità sulla statale 114. Fino ad oggi sono stati messi in sicurezza i tratti più pericolosi mediante la rimozione di grossi massi dalla parete rocciosa. Sono state svuotate le sacche di materiale detritico accumulatosi alla base delle reti parietali. Sono stati completati i sopralluoghi per determinare l’elenco delle attività da svolgere con relative quantità e tempi di lavorazione necessari nel breve periodo per poter riaprire la statale in sicurezza, con modalità che verranno comunicate successivamente e nel medio periodo per la sostituzione della rete di protezione attualmente esistente con rete tecnologicamente più avanzata, che garantisca livelli di maggior sicurezza.

Approfittando della chiusura della statale, sono stati inoltre completati i sondaggi per la stesura del progetto relativo alle gallerie.

Nei prossimi giorni l’ANAS provvederà a completare le verifiche sul costone per rimuovere ulteriori massi pericolanti, a seguire sarà sostituita la rete metallica che ha ceduto in seguito alla caduta dei massi più grossi e poi, ragionevolmente, si potrà ipotizzare l’apertura temporanea al traffico sulla statale con modalità che saranno comunicate prossimamente. La suddetta apertura, salvo imprevisti o condizioni atmosferiche avverse, potrebbe avvenire prima delle festività Natalizie. Sarà cura dell’ANAS aggiornare ed informare gli utilizzatori su eventuali cambiamenti.

Mattarella “Urgente definire nuovo patto Ue per l’immigrazione”

ROMA (ITALPRESS) – “Il fenomeno migratorio è un fenomeno che abbiamo il dovere e la possibilità, come Unione, di assumere come compito comune per...
- Advertisement -