27.6 C
Messina
giovedì, Agosto 18, 2022

Affido temporaneo minori ucraini non accompagnati. Il Comune di Messina pubblica il bando

La spinta emozionale del momento non può bastare. Davanti al dramma della guerra sono in tanti che si sono detti disposti ad accogliere i profughi. Ma tutto dovrà avvenire nel rispetto delle regole. Soprattutto se di mezzo ci sono i minori non accompagnati. Così il Commissario Straordinario Leonardo Santoro nel considerare che a seguito del conflitto in corso in Ucraina, in questi giorni e ore, vengono evacuati gli istituti di accoglienza per minori bisognevoli di protezione e cure, ha ritenuto che occorre promuovere, nel loro interesse, all’interno della cornice istituzionale, interventi di tutela nel rispetto dei diritti previsti dalla Convenzione ONU per i bambini e gli adolescenti. A tal fine l’affidamento familiare può essere una soluzione elettiva da valutarsi in base alla singola situazione del minore, e al profilo delle risorse accoglienti. Sul sito istituzionale del Comune è stato pubblicato l’Avviso rivolto ai cittadini residenti a Messina che intendono dichiarare la disponibilità all’affidamento temporaneo dei minori non accompagnati da chi esercita la responsabilità genitoriale, limitatamente alla durata del conflitto bellico.

Gli interessati possono presentare istanza al Centro Affidi Distrettuale che si occuperà di trasmettere, a chi ne farà richiesta, il modulo di iscrizione da compilare e, nel contempo, comunicare il calendario degli incontri al fine di convogliare le manifestazioni di solidarietà private all’interno di circuiti riconosciuti e conformi al quadro normativo italiano.

ultimi articoli

La Vara rivolta verso la facciata della Cattedrale

Al fine di recuperare l’antica simbologia nella quale “Gesù porge l’Anima di Maria a Dio Padre”, raffigurato nella parte sommitale del Portale del Duomo,...
- Advertisement -

più lette