Accordo secondo livello Blujet. Cgil e Uil: “Bene ma non basta”

Sottoscritto il verbale per un primo riconoscimento economico e normativo per i lavoratori di Blu Jet. L’accordo, che ha come scopo quello di cominciare a recuperare un profondo gap economico e normativo rappresenta solo un primo step di un percorso che d’intesa con l’azienda prevede altri sostanziali miglioramenti ed in tal senso le parti si incontreranno gia il prossimo 2 febbraio.

“Abbiamo ritenuto necessario non avere fretta e procedere con un dovuto confronto con la base dei lavoratori – dichiarano Carmelo Garufi e Michele Barresi segretari generali di Filt Cgil e Uiltrasporti Messina – prima di sottoscrivere un’intesa che su proposte di Filt Cgil e Uiltrasporti ha ottenuto dall’azienda anche alcune migliorie rispetto alla prima stesura. Dodici scioperi del settore in tre anni e le lotte dei lavoratori per il riconoscimento dei diritti contrattuali, spesso nel silenzio dell’azienda e di una parte del mondo sindacale – concludono Filt Cgil e Uiltrasporti – ci consentono di proseguire la vertenza in tutte le sedi preposte, mentre ad oggi si incassa un primo risultato che impone, di intesa con la società, l’impegno a trovare le condizioni necessarie per superare progressivamente il dumping salariale che i lavoratori Blu Jet hanno rispetto alle altre realtà analoghe operanti nello stretto di Messina”.

Sarri avverte la Lazio “Con la Fiorentina gara rischiosa”

ROMA (ITALPRESS) – “Dopo la vittoria sul Milan, la soluzione è l’equilibrio, nelle sensazioni e nelle analisi, senza eccedere nel pessimismo o nell’ottimismo. I...
- Advertisement -