Aggressione a Giardina. Scattano le denunce. Indagini in corso

Il responsabile dell’aggressione al commissario della polizia municipale Giovanni Giardina è stato denunciato per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Sull’episodio che si è verificato ieri mattina nell’area del mercato Vascone sono in corso le indagini. Giardina era impegnato in un servizio di controllo del territorio volto alla repressione del cosidetto ambulantato selvaggio. Il commissario ha riportato una ferita alla testa e si è recato al pronto soccorso del Policlinico. Per lui una prognosi di 7 giorni. Altre quattro persone sono state denunciate. Sequestrate quasi due tonnellate di frutta venduta irregolarmente. Sigilli anche ai due mezzi utilizzati dagli ambulanti che, secondo le norme, hanno l’obbligo di spostarsi di 500 metri ogni ora senza poter occupare una postazione fissa così come spesso avviene, con problemi anche alla viabilità cittadina.

L’aggressione a Giardina ripropone il problema della gestione di un settore che, nonostante, il pugno di ferro dell’Amministrazione, è caratterizzato per l’assenza di regole.

La massima solidarietà al Commissario Giardina – hanno espresso il  Sindaco De Luca congiuntamente all’Amministrazione Comunale – per  l’attività che quotidianamente svolge in prima persona con grande  professionalità e spirito di abnegazione, esponendosi spesso a rischi  che derivano, come in questo caso, dalla pervicace volontà di agire in  spregio alla Legge.

L’episodio, che purtroppo richiama alla mente anche l’aggressione subita qualche settimana fa da una Agente di Polizia Municipale impegnata nel servizio di contrasto all’abbandono di rifiuti, conferma l’importanza dell’attività svolta dal Corpo di Polizia Municipale che andrà avanti in modo ancora più deciso e incisivo”.